T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. II, sentenza 04 maggio 2020, n. 494 (Pres. Di Santo, Est. Palmieri)

Sulla possibilità per il concorrente, in sede di giustificazioni, di effettuare compensazioni tra sottostime e sovrastime di talune voci dell’offerta economica.

T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. III, sentenza 18 febbraio 2020, n. 209 (Pres. D’Arpe, Est. Rotondano)

Sull’onere delle stazione appaltanti di indicare negli atti di gara con estrema chiarezza i requisiti di partecipazione.

T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. II, sentenza 16 dicembre 2019, n. 1979 (Pres. Di Santo, Est. Palmieri)

Sulla possibilità per ogni singola impresa facente parte dello stesso raggruppamento di avvalersi della medesima impresa ausiliaria.

T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. I, sentenza 10 ottobre 2019, n. 1546 (Pres. Pasca, Est. Ferrazzoli)

Sull’idoneità della comunanza fra gli organi di vertice delle imprese partecipanti alla procedura di gara a rilevare come causa di esclusione per l’esistenza di una relazione di fatto tra i concorrenti.

T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. II, sentenza 17 settembre 2019, n. 1481 (Pres. FF. Est. Palmieri)

Sulla possibilità per il RUP di avvalersi dell’ausilio della Commissione giudicatrice ai fini dell’espressione del giudizio sull’anomalia dell’offerta.

T.A.R. PUGLIA-LECCE, SEZ. II, sentenza 13 agosto 2019, n. 1428 (Pres. FF. Palmieri, Est. Papi)

Sui presupposti per l’ammissibilità in sede di gara di un’offerta equivalente rispetto alle previsioni della stazione appaltante.

Informazioni aggiuntive